Manifesto: la voce dell’Unconventional Leader

unconventional manifesto jump
Condividi l'articolo su:

Indice

Nello scorso articolo, abbiamo introdotto l’identikit dell’Unconventional Leader, le sue caratteristiche, il suo viaggio fuori dal convenzionale.

Oggi parliamo delle sue dichiarazioni, il suo Manifesto o, come mi piace chiamarlo, il suo Unconventional Manifesto.

Credo in me stesso e sono consapevole delle mie aree di miglioramento.

È umano e non è perfetto, accetta se stesso. L’Unconventional Leader conosce le sue risorse e i suoi punti di forza e li utilizza per definire obiettivi ambiziosi e “desiderati”. Fissa i suoi obiettivi e si gode il viaggio.

Seguo la mia ispirazione e la racconto

Sa che la vita può condurlo verso mete bellissime, sa che per raggiungere i suoi obiettivi, ha bisogno di dichiararli a se stesso e raccontarli agli altri. Lo fa con voce convinta ed emozionata. Parla a se stesso e parla agli altri per comunicare le cose che contano. Sostiene le sue idee e aiuta chi non ha voce ad esprimere le proprie.

Sono onesto con me stesso.

Segue la sua voce interna che gli rinnova e gli ricorda la sua vocazione. Sa che arriveranno critiche, osservazioni, feedback. Sa che ognuno ha il suo punto di vista ma mantiene rimane fedele al suo cuore, alle sue idee e ai suoi sogni.

Riconosco e comunico le mie emozioni.

Non esita ad esternare quello che prova, sa ridere e sa piangere. L’Unconventional Leader usa le sue emozioni per rendersi vulnerabili e connettersi con le persone intorno a sé. Si sente forte, debole, triste, arrabbiato e le usa per essere creativo. Genera nuove idee partendo dalla scintilla di un’emozione per poi diventare un’ispirazione.

Ho occhi e orecchie aperte per apprendere.

Vuole imparare da chiunque e in ogni momento. La cosa più importante che ha appreso è che la vita è un viaggio e che si apprende ogni giorno. Mantiene tutti i suoi sensi accessi per essere aperto e ricettivo.

Mi circondo di persone con cui sto bene.

L’Unconventional Leader sa connettersi con gli altri e coinvolgerli nel suo mondo che lo supportano creando delle sinergie di scambio, cura e scambio intellettuale.

Mi appassiono.

Riconosce le sue passioni e ci dedica tempo ed energia. Ogni volta che si sente triste o scarico accede alle sue passioni per trarne forza per riprendere la strada.

Vivo con gratitudine.

Riconosce quello che accade nella sua vita e le piccole cose che accadono ogni giorno. Osserva ed è grato ogni giorno.

Presto attenzione al momento presente. È consapevole che oggi è il punto di arrivo di ieri e il punto di partenza di domani. Si ricorda sempre di essere presente e si connette con quello che accade “ora”.

Esploro l’inesplorato ponendomi domande

Cerca le novità, si spinge verso il non conosciuto, si avventura verso nuove, uniche direzioni. Ha voglia di comprendere, sapere e conoscere. Le domande indirizzano la sua attenzione e permettono di vedere quello che normalmente non vedi. L’Unconventional Leader cerca le risposte in luoghi sconosciuti, esplorando nuove strade con domande incalzanti.

Ora che conosciamo l’Unconventional Leader e le dichiarazioni dell’Unconventional Manifesto, possiamo cominciare il nostro viaggio!

Vi racconteremo storie di Leaders “Unconventional” che hanno fatto la differenza nella loro vita, storie di imprenditori, di startupper, di mamme, di padri, di manager, di artisti, di sportivi, di persona che hanno cercato il loro modo unico di essere non convenzionali. E come primo esempio voglio portarvi la storia di un uomo che ha attraversato le due guerre, è sopravvissuto alla povertà dell’epoca grazie al duro lavoro, che ha saputo alimentare il suo animo con la musica, che ha saputo superare incidenti di percorso e che ha fatto della gentilezza la sua bandiera. Era mio nonno contadino e musicante. Il primo leader non convenzionale che ho conosciuto nella mia vita

Da piccoli ci regalavano dei libri con immagini da colorare, in cui i colori dovevano essere usati all’interno dei bordi delle immagini disegnate. Per molto tempo, molti di noi, si sono portati questa convinzione negli anni, che si dovesse colorare entro le linee definite. L’Unconventional Leader colora uscendo dai bordi.

Iscriviti alla community Coaching Rock

Riceverai gli articoli del Blog direttamente sulla tua casella di posta

Ebook, video, infografiche, whitepaper: sono tanti i contenuti speciali riservati agli iscritti

Odio lo spam almeno quanto te: farò il massimo per inviarti solo contenuti di valore

La tua mail non verrà MAI ceduta a nessuno!

Picture of Luigi Poto

Luigi Poto

Con questo blog voglio parlare al “potenziale” che è dentro di te: il lavoro che svolgo ha lo scopo di supportarti, di stimolarti e, allo stesso tempo, di darti uno schiaffo sulla faccia. Uno schiaffo che sappia di cura, di gentilezza, di cambiamento. Uno schiaffo che sappia di risveglio. Come quando la mattina apri gli occhi e inizi a guardare il mondo intorno a te e dentro di te con nuovi occhi.

Ecco l'ebook per te

In questo workbook apprenderai come utilizzando i tuoi per ripartire dalle cose importanti, dalla riscoperta delle tue risorse interne, dalla valorizzazione delle tue attitudini.

Ecco l'ebook per te

In questo workbook apprenderai come utilizzando i tuoi per ripartire dalle cose importanti, dalla riscoperta delle tue risorse interne, dalla valorizzazione delle tue attitudini.

ENTRA NELLA COMMUNITY LEADERS

E accedi gratuitamente ai contenuti esclusivi riservati ai membri: e-book, guide, esercizi pratici, la nostra NewsLeader e altro materiale per la tua crescita personale.